LA PISTA CICLABILE SUL PONTE DELLA LIBERTA’

Il Comune di Venezia mantiene la parola: la conferenza stampa del 29.11.2013 ha dimostrato che l’intenzione di realizzare la pista ciclabile tanto attesa non è svanita, anzi è stato fissato come settembre 2014 il momento di realizzazione completa.

Si riportano qui di seguito quanto è apparso sul sito del Comune di Venezia e sui quotidiani.

Via libera alla pista ciclabile sul ponte translagunare. Orsoni: "da settembre a Venezia si arriverà anche in bicicletta"

Venezia si potrà presto raggiungere anche in bicicletta, grazie ad una pista ciclabile, che sarà realizzata lungo il ponte translagunare. L’annuncio è stato dato ufficialmente questa mattina, a Ca’ Farsetti, dal sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, e dagli assessori comunali alla Mobilità, Ugo Bergamo, e ai Lavori pubblici, Alessandro Maggioni, con una conferenza stampa, tenutasi al termine della riunione di giunta in cui sono state approvate le quattro delibere relative al progetto, riguardanti anche la nuova illuminazione del ponte.

“Entro il prossimo settembre – ha spiegato il sindaco – la pista ciclabile, che collegherà la ferrovia di Mestre con piazzale Roma, sarà realizzata. Si tratta di un’opera che la nostra Amministrazione ha sempre considerato prioritaria: l’obiettivo è infatti quello di rendere sempre più funzionale il collegamento tra i due centri della città. Vogliamo che venga finalmente superato il preconcetto che la laguna ’divida’ Venezia da Mestre, per arrivare all’idea opposta, ovvero che essa le ’unisca’. In questi anni sono stati presentati tanti progetti sulla pista ciclabile sul ponte translagunare: bellissimi ma molto onerosi. Questo ha tre pregi: di poter essere realizzato presto, di avere un costo contenuto, di poter poi eventualmente essere modificato o integrato con altre soluzioni tecniche e architettoniche.”

“La pista ciclabile – ha sottolineato Bergamo – sarà lunga complessivamente 6,2 km. Il primo tratto, di 2,5 km, in gran parte già esistente, andrà dalla stazione ferroviaria di Mestre, sino all’imbocco del ponte, attraversando via Torino, immettendosi, attraverso il sottopasso, al Vega, e costeggiando poi via Pacinotti, via dei Petroli e via dell’Idraulica. Il secondo tratto, di 3 km, attraverserà il ponte: la pista ciclabile, bidirezionale, larga 2,20 metri, sarà realizzato dove si trova l’attuale marciapiede, sul lato opposto della ferrovia. L’ultimo tratto, di 750 metri, sarà costituito da una passerella esterna, che arriverà sino all’intersezione del Tronchetto, e consentirà di giungere al posteggio delle moto, in cui sarà realizzato anche uno spazio per le bici.”

“Il costo della pista ciclabile – ha puntualizzato Maggioni – sarà di 1.950.000 euro, che si aggiungono ai 12 milioni e mezzo che la Giunta spenderà in questi cinque anni per le piste ciclabili, a dimostrazione del suo impegno per rendere la città sempre più vivibile. Costerà invece quasi 1.300.000 euro la nuova illuminazione del ponte, che riguarderà sia la parte stradale (e sarà costituita da marcatori di luminosità con sorgenti led), che la pista ciclabile. L’obiettivo è che tutto sia pronto per il prossimo settembre, con l’entrata in funzione del tram.”

ARTICOLO di diamante pubblicato giovedì 5 dicembre 2013




Documenti allegati

PROGETTO PROGETTO (PDF - 9.4 Mb)

IL GAZZETTINO IL GAZZETTINO (PDF - 463.5 Kb)

IL GAZZETTINO. IL GAZZETTINO. (PDF - 137.1 Kb)

LA NUOVA LA NUOVA (PDF - 217.7 Kb)

CORRIERE DELLA SERA CORRIERE DELLA SERA (PDF - 102 Kb)

CORRIERE DEL VENETO CORRIERE DEL VENETO (PDF - 447.4 Kb)

ADESSO ADESSO (BMP - 100 Kb)

DOPO DOPO (BMP - 147.8 Kb)